Per conoscerlo tra scienza, biologia, mito e storia
Incontro pubblico
sabato 16 marzo, h. 16.15 – Teatro Comunale di Gradara
INGRESSO LIBERO

Il Centro di Educazione Ambientale “Selve di Gradara” organizza un incontro pubblico per conoscere il Lupo appenninico, importante predatore che in mezzo secolo è riuscito da solo a risollevarsi dalla minaccia dell’estinzione e che ora popola i nostri territori dalle montagne al mare, sino gli ambienti tra mare e falesia, tra San Bartolo e Gradara. Con gli interventi di esperti biologi, faunisti, archeologi e documentaristi, trascorreremo insieme un pomeriggio per conoscere la biologia e il comportamento del Lupo, il suo rapporto con l’uomo sin dal Medioevo, il folklore e i miti che permeano questa figura vista tra timore e ammirazione.

INTERVENTI:

  • Saluti Istituzionali: Andrea Biancani, Presidente della Commissione Ambiente Regione Marche – Arianna Denti, Assessore all’Ambiente del Comune di Gradara
  • “Biologia ed Etologia del Lupo: uno sguardo oltre Social e mass media” | Marco Magrini, Guida AIGAE
  • “Il Lupo in Italia e in Europa: distribuzione, rapporti con l’uomo e prove di convivenza”| Paolo Giacchini, biologo
  • “Il Lupo nel Parco Regionale del Monte San Bartolo: i primi dati con videofototrappolaggio”| Laurent Sonet, biologo Parco San Bartolo
  • “Mangiatore di vento: il lupo nel Medioevo” | Daniele Sacco, archeologo
  • “il Lupo tra ammirazione ed odio: un rapporto difficile” |Andrea Fazi, educatore ambientale
  • Proiezione di filmati di fototrappolaggio del Lupo realizzati dal documentarista Stefano Fagiolo


Per info:

tel. 0541 964673
cell. 3396502602
mail. info@gradarainnova.com

Evento a cura di CEA “Selve di Gradara” in collaborazione con Gradara Innova e con il patrocinio del Comune di Gradara

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *